giovedì 8 settembre 2011

La pipa



Sono la pipa di un autore.
Si indovina, a guardare la mia faccia d'Abissinia o di Cafra,
che il mio padrone è gran fumatore.


Quando è carico di dolori io fumo come la capannuccia cui si prepara il pasto per
il ritorno dell'aratore


Stringo e cullo la sua anima nella rete azzurra e mobile che sale dalla mia bocca di fuoco


e svolgo un dittamo potente che incanta il suo cuore
e guarisce le pene del suo spirito.

Charles Baudelaire

0 commenti:

Posta un commento