lunedì 28 novembre 2011

John Lennon

Io credo nelle fate, ai miti e ai i draghi.Esiste tutto, anche se è nella tua mente

Io credo in tutto  fino a quando non vieno smentito. Quindi io credo nelle fate, ai miti, ai draghi. Esiste tutto, anche se è nella tua mente. Chi può dire che i sogni e gli incubi non sono reali come  il presente?

E' pura follia credere in quello che non vediamo, in quello di cui non siamo certi?

Alieni, gnomi, fate, draghi sono invenzioni della nostra mente?
Ma se li abbiamo pensati, allora esistono!


E' razionale credere solo in quello che vediamo?
Ma i nostri sensi sono abbastanza evoluti per percepire tutto quello che esiste nel creato?

Accetto smentite dalla scienza, ma fino a quando non arriveranno, anch'io crederò che esiste un altro mondo, nascosto, visibile a tratti oppure a pochi eletti.
Crederò ai maghi, alle streghe, alle pozioni magiche, all'elisir di lunga vita, alla pietra filosofale, ad Atlantide.


E se alla fine la smentita arriverà, allora ci rimarrò un pò male, perchè è bello credere senza vedere!

Un uomo viaggia in tutto il mondo in cerca di ciò che gli serve e torna a casa per trovarlo.

(George Moore)

Quando senti che tutti i tuoi sforzi sono vani, quando riesci a capire la caducità della vita, quando anche il successo e la gloria non ti danno soddisfazione, oppure quando sconfitto, un pò in là con gli anni capisci che che la tua vita non è stata quella che avresti voluto.
Quando i rimpianti e i rimorsi avvelenano il tuo sangue, quando fai fatica a svegliarti, oppure quando desidereresti dormire sempre, allora ti accorgi che tutto quello che cercavi oppure tutto quello che aspettavi lo avevi a portata di mano.
E' la tua famiglia quella per cui vale la pena di vivere, per i tuoi figli, per la tua compagna, per i fratelli, per tuo padre e per tua madre e comprendi che  solo loro sono il vero rifugio dalle tempeste della vita.

Fai vela verso casa, prima che sia troppo tardi!

domenica 27 novembre 2011

Prime dell'illuminazione...

 tagliare la legna e trasportare l'acqua...

... Dopo l'illuminazione, tagliare la legna, trasportare l'acqua ".

domenica 13 novembre 2011

L'odio si impadronisce dell'uomo


Nella coscienza della verità che egli ha percepito, l'uomo vede ora dappertutto soltanto l'orrore o l'assurdità dell'esistenza e l'odio si impadronisce di lui.

(F.Nietzsche)




Si diventa cattivi perche' non comprendiamo il fine del nostro esistere?